Il computer del perfetto astronomo

Che tu sia un eminente luminare o un appassionato alle prime armi, il tuo amore per lo studio dei corpi celesti non può essere limitato da un’attrezzatura incompleta.

Da qualche anno l’astronomia oltre ai validi supporti forniti dalla fisica e dalla matematica si è avvalsa sempre più degli ultimi ritrovati tecnologici, e con la diffusione di strumenti ogni giorno potenti ad un pubblico sempre più vasto oggi chiunque può avere una postazione di osservazione ed elaborazione dati di tutto rispetto (per trovare la tua puoi guardare la vendita di workstation su Syspack o su Amazon, ad esempio). Potenziare il proprio PC con i software adeguati è un primo passo verso questa conquista, ed i mezzi per riuscirci di certo non mancano. Ne vediamo qualcuno nelle righe che seguono.

Iniziamo con le due categorie più importanti, ovvero quella della mappatura celeste e quella dei software di supporto a questa operazione:

  1. Planetari. Questo tipo di software viene utilizzato per mappare il cielo da qualsiasi angolo della Terra. Nella maggior parte dei casi dispongono di apposite funzioni per stampare le mappe e la scelta di uno sull’altro dipende molto dalla grandezza del database di cui dispone. Fra i più celebri citiamo TheSkyX e StarryNight, ma se sei all’inizio della tua avventura anche Google Sky potrebbe andare bene.
  2. Alcuni software specifici potrebbero non avere come missione principale quella della mappatura celeste, ma fungono da valido supporto ai vari programmi planetari discussi nel punto precedente. Uno di questi è Deep Sky che permette di registrare le osservazioni e condividerle con chiunque usi un software che supporti l’OpenAstronomyLog. Citiamo poi World Wide Telescope, che oltre ad un planetario preinstallato offre la possibilità di accedere alle immagini scattate da milioni di altri telescopi disseminati sulla Terra.

Infine, per l’elaborazione delle immagini acquisite puoi affidarti ad IRIS, che è completamente gratuito anche se l’ultima versione è stata rilasciata più di un anno fa. Per un prodotto omnicomprensivo e da tenere sempre a portata di mano consigliamo invece CloudMakers, disponibile iOS. Con CloudMaker non solo potrai catturare immagini ad alta risoluzione con il tuo smartphone, ma potrai anche modificare il puntamento del tuo telescopio in qualsiasi momento e in qualsiasi parte del mondo tu ti trovi.