Matematica finanziaria: alla ricerca del prestito perfetto

matematica-finanziariaQuella parte della matematica che si rivolge allo studio di problemi legati alla finanza e agli investimenti economici è nota come “matematica finanziaria”.

In passato questa branchia della matematica si riferiva al calcolo del credito bancario o di quello privato ed era nota come “Teoria del Credito”. Oggi gli argomenti di interesse della matematica finanziaria sono più ampi rispetto al passato e, tra le altre cose, essa si interessa anche dei prestiti. In che maniera?

La matematica finanziaria si occupa, tra le altre cose, del calcolo dei piani di ammortamento, tra cui quello francese, che è il piano di ammortamento di riferimento per il mondo dei prestiti e dei finanziamenti.

L’ammortamento francese è, infatti, noto anche come “ammortamento a rate costanti”, ovvero una soluzione di rimborso secondo la quale ogni rata ha lo stesso importo che comprende sia una quota di capitale (crescente rata dopo rata) che una quota interessi (decrescente rata dopo rata).

L’ammortamento prevede anche un rimborso a rate “quasi costanti”, ovvero a tassi variabili. Si tratta di un finanziamento per cui il calcolo del rimborso viene conteggiato in base al variare del tasso di interesse e del debito residuo, permettendo di arrivare ad importi mensili di rate che possono salire o scendere.

Nella scelta del miglior prestito per le proprie esigenze la matematica finanziaria è assolutamente utile perché permette di calcolare con precisione gli importi da restituire mese dopo mese, potendo dunque organizzare il proprio budget mensile in maniera puntuale.

La matematica finanziaria può essere usata sia nel calcolo delle quote di rimborso dei prestiti autonomi che di quello dei prestiti per dipendenti, soluzioni in cui ci sono diverse agenzie specializzate come Tuttodipendenti che propongono prestiti alle condizioni migliori di mercato.

E’ difficile apprendere i concetti basilari della matematica finanziaria? Assolutamente no, si tratta di semplici formule matematiche da apprendere e piccoli e semplici concetti da non dimenticare. Per chi fosse troppo pigro da riuscire a farlo, oppure per chi ritiene di essere assolutamente negato per la matematica, in rete ci sono tutta una serie di calcolatori gratuiti da poter utilizzare per ogni necessità.