Le stelle, cosa sono e come vivono

stelleLe stelle sono gli oggetti più ampiamente riconosciuti a livello astronomico e rappresentano i mattoni fondamentali delle galassie. L’età, la distribuzione e la composizione delle stelle in una galassia ne ripercorrono la storia, le dinamiche e l’evoluzione. Inoltre, le stelle sono responsabili della produzione e distribuzione di elementi pesanti come carbonio, azoto e ossigeno. Oltre a questo, le caratteristiche delle stelle stesse sono strettamente legate alle caratteristiche dei sistemi planetari in cui esse si trovano. Di conseguenza, lo studio della nascita, vita e morte delle stelle è al centro del campo dell’astronomia.

Le stelle nascono all’interno di nubi di polvere e sono sparse in tutta la maggior parte della galassia. Un esempio noto di una nube di polvere è la Nebulosa di Orione, la cui turbolenza in profondità dà luogo a nodi con una massa sufficiente che il gas e la polvere possano iniziare a collassare sotto la propria attrazione gravitazionale. Mano a mano che la nube collassa, il materiale al centro comincia a scaldarsi. Conosciuta come “protostella”, questo nucleo è il cuore della futura stella.

Una stella delle dimensioni del nostro Sole richiede circa 50 milioni di anni per poter passare dall’inizio del collasso di gas e polvere fino all’età adulta. Il nostro Sole rimarrà in questa fase matura per circa 10 miliardi di anni.

In generale, più grande è una stella, più breve è la sua vita, anche se le  stelle di più notevoli dimensioni vivono per miliardi di anni. Quando una stella ha fuso tutto l’idrogeno nel suo nucleo, le reazioni nucleari cessano. Privato della produzione di energia necessaria a sostenerlo, il nucleo comincia a collassare e diventa molto più caldo. Il nucleo sempre più caldo spinge gli strati esterni della stella verso l’esterno, facendo nascere una gigante rossa.

A poco a poco la stessa diventa sempre più instabile fino a che, il futuro, dipende dal nucleo della stella, diventando Nove, Supernove oppure buchi neri, ad esempio.